L’Italia ha sequestrato yacht e immobili di lusso per un valore di 140 milioni di euro appartenenti a oligarchi russi

Il governo italiano ha sequestrato beni per un valore di 140 milioni di euro nell’ambito delle sanzioni internazionali imposte agli oligarchi russi, tra cui la confisca di due yacht, una villa e diverse proprietà di lusso appartenenti a uomini d’affari vicini al presidente russo Vladimir Putin.

“Sono in corso le misure per bloccare sul territorio italiano beni mobili e immobili appartenenti a cittadini russi che figurano nelle liste delle sanzioni europee, per un valore di 140 milioni di euro. È già stata effettuata una prima operazione con una nave del valore di 65 milioni di euro. Altri provvedimenti sono preso”, ha detto venerdì il ministero dell’Economia.

Si tratta del megayacht “Lady M”, ancorato ad Imperia, sulla costa ligure, nel nord-ovest d’Italia, di proprietà di Alexei Mordaşov, presidente del conglomerato metallurgico ed energetico Severstal, che possiede anche un terzo delle azioni della più grande agenzia di viaggi del mondo, TUI, scrive Agerpres.

Il miliardario, che secondo la rivista Forbes era il quarto uomo più ricco della Russia nel 2021, ha preso le distanze nei giorni scorsi dall’invasione russa dell’Ucraina e lamentato le sanzioni impostegli dall’Unione Europea per i suoi legami con la Banca Russia, che l’UE afferma di aver beneficiato dell’annessione della Crimea da parte della Russia, nonché di un gruppo che controlla i media che trasmettono la versione della guerra del governo russo.

Successivamente è stato emesso ed eseguito un altro mandato contro lo yacht “Lena” di Ghennadi Timcenko, situato nel porto di Sanremo (nordovest), del valore stimato di circa 50 milioni di euro, secondo le stesse fonti.

Timchenko è il fondatore del Gruppo Volga, con importanti investimenti nell’economia russa, ed è considerato dall’UE “uno dei confidenti di Putin”, con il quale ha avuto uno stretto rapporto personale sin dagli anni ’90.

Inoltre, le autorità italiane competenti hanno sequestrato una villa di lusso appartenente al magnate del gas russo-uzbeko Alişer Usmanov, amico di Putin, nell’esclusiva Costa Smeralda (Sardegna), del valore di 17 milioni di euro.

E nella provincia di Como (nord) sono state sequestrate diverse proprietà di lusso per un valore di circa 8 milioni di euro appartenenti al magnate e popolare conduttore televisivo Vladimir Solovyov.

Editore: AP

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.