Un edificio di 4 piani è crollato dopo un’esplosione di gas in Italia. Il bilancio delle vittime è arrivato a quattro

Quattro persone sono morte in Sicilia dopo che un edificio di quattro piani è stato completamente distrutto dall’esplosione di un gasdotto.

AGGIORNAMENTO 10.20. Due persone sono state estratte vive dalle macerie, ma i vigili del fuoco stanno cercando altre cinque persone, che credono siano intrappolate sotto le macerie.

Tra i dispersi ci sono una donna incinta e suo marito.

Secondo i media italiani, il gas si è accumulato sotto l’edificio ed è stato acceso da una scintilla provocata dall’avvio dell’ascensore. Le autorità hanno affermato che si è trattato di un incidente completamente fuori dall’ordinario. Oltre all’edificio distrutto, l’esplosione ha danneggiato gravemente altre cinque strutture vicine.

“Il gas si è accumulato sottoterra o in ambiente chiuso. L’esplosione potrebbe essere stata innescata anche dall’attivazione dell’ascensore”, ha detto il comandante dei vigili del fuoco di Agrigento Giuseppe Merendino: “un’esplosione come questa è sicuramente un evento eccezionale. Una delle cause di lo scoppio del tubo potrebbe essere dovuto al maltempo o a una frana”.

Una donna di 80 anni è stata portata in ospedale con gravi fratture e, secondo i primi accertamenti, la cognata, che i soccorritori sono riusciti a localizzare tramite cellulare, è stata portata ad Agrigento. Altri membri della famiglia sono ancora dispersi, tra cui una giovane infermiera che stava per partorire il marito, scrive Mediafax.

Sono ancora in corso le ricerche per trovare le altre persone scomparse.

L’area dell’esplosione sembra una scena di guerra: macerie, bottiglie rotte e un acre odore di bruciato.

Sul posto squadre di vigili del fuoco di Agrigento, Palermo e Catania, Croce Rossa, Protezione civile, polizia e carabinieri.

——————————

Un’enorme fuga di gas ha provocato un’esplosione che ha fatto crollare un edificio di 4 piani e danneggiato altri nel comune di Ravanusa, in Sicilia. Due persone sono morte, due donne sono state estratte vive dalle macerie e 7 persone sono ancora disperse.

Due donne sono state estratte vive dalle macerie, ma due persone sono morte.

Sette persone sono ancora disperse, tra cui una giovane donna che avrebbe dovuto partorire mercoledì, scrive Mediafax.

L’area è stata messa in sicurezza.

Non si sa cosa abbia causato l’esplosione. Scrive La Stampa che inizialmente si credeva che l’esplosione fosse stata causata da una bombola del gas difettosa, ma poi è emersa l’ipotesi che l’esplosione, avvertita anche nei paesi vicini, fosse stata causata da un malfunzionamento del metanodotto di Ravanusa, una comune di 11.000 abitanti situato in collina nel cuore della provincia di Agrigento.

Editore: AP

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.