Sono stati trovati diversi resti di alpinisti catturati dalla valanga delle Alpi

Le squadre di soccorso che lavorano nelle montagne delle Dolomiti nel nord Italia hanno trovato diversi resti di alpinisti e pezzi di equipaggiamento dopo che una parte del ghiacciaio della Marmolada, il più grande delle Alpi, è crollato domenica. Le autorità italiane hanno annunciato giovedì le autorità del Trentino, riferisce dpa, secondo Agerpres. .

Quattordici squadre di soccorso e due cani hanno perquisito la zona nelle prime ore del mattino. Per motivi di sicurezza non sono state effettuate ricerche al suolo nei giorni scorsi a causa del rischio valanghe.

Attualmente l’area è monitorata con apparecchiature tecniche per rilevare il movimento dei ghiacciai. Le autorità stanno discutendo la continuazione dell’operazione.

Nel pomeriggio la Presidente del Senato italiano, Maria Elisabetta Casellati, visiterà il paese di Canazei, ai piedi della Marmolada, dove è avvenuto l’incidente.

Le autorità hanno finora confermato nove morti dopo il crollo del ghiacciaio. Otto persone sono rimaste ferite nell’incidente, mentre diversi alpinisti sono ancora dispersi.

Il Ghiacciaio della Marmolada, soprannominato la “Regina delle Dolomiti”, è il più grande ghiacciaio di questa catena montuosa del nord Italia, che fa parte delle Alpi. Situata in provincia del Trentino, dà origine al fiume Avisio e si affaccia sul Lago di Fedaia.

Editore: IC

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.