Il primo ministro italiano Mario Draghi vuole convincere Vladimir Putin a parlare direttamente con Volodymyr Zelensky

“L’obiettivo è mettere allo stesso tavolo il presidente russo Vladimir Putin e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. L’Italia sta facendo tutto il possibile per sostenere questa direzione”, ha detto giovedì sera Mario Draghi, secondo Il Sole 24 Ore. quotidiano, a seguito della riunione informale del Consiglio europeo sulla crisi russo-ucraina.

“In generale la situazione è la stessa di qualche giorno fa, questi episodi che sembravano preannunciare un rilassamento non vengono presi sul serio per il momento. Dobbiamo quindi essere preparati a qualsiasi evenienza”, ha dichiarato Mario Draghi, nel presentare le conclusioni del Riunione dell’Unione Europea.

“La strategia deve contenere i seguenti elementi. In primo luogo, dobbiamo riaffermare la nostra unità. (…) In secondo luogo, dobbiamo mantenere una strategia ferma nella direzione della deterrenza, dobbiamo essere fermi, non mostrare vulnerabilità. E, in terzo luogo, dobbiamo dobbiamo chiarire fin dall’inizio che non possiamo rinunciare ai principi fondamentali dell’Alleanza Nord atlantica”, ha sottolineato Mario Draghi.

L’Italia vuole una soluzione diplomatica alla crisi tra Russia e Occidente e si oppone all’imposizione di sanzioni, ha affermato giovedì il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio a Mosca durante l’incontro con il suo omologo russo, Sergei Lavrov. “Con il ministro Sergey Lavrov ci stiamo coordinando per organizzare un incontro tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il presidente Vladimir Putin. Il ministro Lavrov mi ha segnalato che la Russia si mostra pienamente pronta a trovare una soluzione diplomatica all’attuale crisi”, ha affermato Luigi Di Maio . , citato dall’Agenzia ANSA. “Nel contesto di quanto mi ha detto martedì a Kiev il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba e di quanto mi ha detto ora il ministro Lavrov, entrambe le parti dimostrano la volontà di trovare una soluzione diplomatica La diplomazia deve prevalere, il buon senso”, il modo ideale per evitare un conflitto che avrebbe conseguenze devastanti per l’intero continente. L’Italia è uno dei Paesi attivi nel raggiungimento degli obiettivi diplomatici. E gli sforzi congiunti per raggiungere una soluzione diplomatica significa evitare qualsiasi sanzione”, ha affermato Luigi Di Maio.

Da parte sua, Sergey Lavrov ha sottolineato che i paesi occidentali non potranno imporre sanzioni alla Russia se l’Italia si opporrà. “Le sanzioni non possono essere approvate se almeno un Paese vi si oppone. Non credo che l’Italia abbia interesse a fomentare tensioni, si nota che segue la tradizione della diplomazia, non minaccia, non avverte sanzioni, ma sta cercando soluzioni”, ha detto Sergey Lavrov.

Per le notizie più importanti della giornata, trasmesse in tempo reale e presentate a equidistante, metti MI PIACE la nostra pagina facebook!

Abito Mediafax su Instagram per vedere immagini e storie spettacolari da tutto il mondo!

Rispondi sui siti Web di Aleph News, Mediafax, Ziarul Financiar e sulle nostre pagine di social media – ȘTIU e Aleph News. Vedi risposta a I Know, 19:55, Aleph News.

Il contenuto del sito www.mediafax.ro è destinato esclusivamente all’informazione e all’uso personale. egli è proibito ripubblicazione di materiale da questo sito senza il consenso di MEDIAFAX. Per ottenere questo accordo, contattaci all’indirizzo vanzari@mediafax.ro.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.