“È solo un inferno.” 5 paesi europei stanno lottando con l’ondata di caldo senza precedenti. Quasi 900 morti in Spagna e Portogallo

Europa Fa caldo. Nel UK un consiglio dei ministri d’urgenza è stato convocato per discutere sul primo “caldo estremo” del regno Code Red. In Francia, un parlamentare descrive il tempo piccante giusto “infernoil“. In Portogallo, il Primo Ministro controlla pericolosi incendi boschivi, rapporti Politica.

Ondata di caldo in Gran Bretagna. Foto: Profimedia

JGli imperi dell’Europa occidentale dovrebbero raggiungere i primi 40 gradi questa settimana, e L’Europa meridionale è già alle prese con gli effetti ondate di caloreche dicono gli scienziati siamo il risultato del cambiamentoi loro climatico.

Qn paese di Il Mar Mediterraneo, i vigili del fuoco combattono gli incendi boschivi, i fiumi si sono prosciugati e migliaia di persone sono state evacuate dalle loro case. Finora più di 230 persone sono morte a causa degli effetti Calore in Spagna e 650 in Portogallo, secondo i media locali.

Le temperature alto, che sono il risultato di un’area ad alta pressione in lento movimento, insieme a aria il caldo dal Nord Africa – continuare a e questa settimana e sarà viaggiaredi a nord e ad est in Francia, Germania, Belgio e Regno Unito.

5 i paesi stanno attualmente vivendo ondate di calore:

Portogallo

Il governo portoghese ha abbassato il livello di allerta domenica a causa del miglioramento delle condizioni meteorologiche, dopo che le temperature estreme hanno provocato centinaia di incendi negli ultimi giorni.

Venerdì e sabato sono stati segnalati quasi 250 nuovi incendi, per lo più a nord-est di Porto, ma domenica il governo ha affermato che le temperature potrebbero scendere fino a 8 gradi nei prossimi giorni. L’abbassamento del livello di allerta consentirà agli agricoltori di raccogliere i raccolti estivi al mattino e alla sera.

Secondo Reuters, sabato sera il ministero della salute portoghese ha dichiarato che più di 650 persone erano morte a causa del caldo nella settimana precedente, con la maggior parte dei decessi avvenuti tra gli anziani. Una persona è morta ogni 40 minuti tra il 7 luglio e il 13 luglio.

Mercoledì a Lousa, nel Portogallo centrale, è stata raggiunta la temperatura record di 46,3 gradi Celsius. Il governo ha annunciato un’allerta rossa in 16 dei 18 distretti del Paese, con più di 100 località a rischio massimo di incendi boschivi. Il primo ministro portoghese Antonio Costa ha annullato una visita di Stato programmata in Mozambico per rimanere nel Paese e monitorare gli incendi.

“Siamo di fronte a una situazione quasi senza precedenti a livello meteorologico”, ha affermato sabato André Fernandes, comandante nazionale della protezione civile.

L’Italia ha inviato in Portogallo due aerei antincendio nell’ambito del meccanismo di protezione civile dell’UE.

Spagna

Circa 30 incendi boschivi stanno imperversando in diverse regioni della Spagna e le temperature sono aumentate oltre i 40 gradi in alcuni luoghi.

Circa 230 persone potrebbero essere morte tra il 10 e il 15 luglio a causa del caldo opprimente, ha stimato l’istituto di salute pubblica Carlos III. Tra le vittime c’è un uomo di 60 anni che lavorava per un’azienda di servizi igienico-sanitari a Madrid. Stava spazzando la strada quando è caduto in piedi venerdì. La sua temperatura corporea era di 41,6 gradi quando è stato scoperto.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sdichiudere ha annunciato che sarebbe andato a la regione dell’Estremadura nella Spagna occidentale, dove le persone sono state evacuate incendi.

fiamme hanno già distrutto circa 14.000 ettari di terreno in tutto il paese, dall’Andalusia e dall’Estremadura a sud e ovest, nel le regioni centrali di Castilla-La Mancha e Castilla y León e a Murcia e la regione di Valencia a est.

Quasi la metà dell’area boschiva della Sierra de la Culebra, una catena montuosa nel nord-ovest della Spagna, è bruciata nel il più grande incendio registrato nella storia della Spagna. Vicino alla Costa del Sol, popolare meta turistica, circa 2.300 persone furono costrette alla fuga per mezzo di a incendio che si è diffuso nella catena montuosa della Sierra de Mijas.

Oltre al caldo, la mancanza di precipitazioni porta ad una diminuzione della capacità cisternaore di acqua La Spagna mercoledì al 44,4%, in calo da una media del 65,7% in questo momento nell’ultimo decennio, hanno affermato le autorità.

Italia

fiume panno Dominiil più lungo d’Italia, a diminuito a un livello registrazione, dopo mesi completato in cui non si sono registrati pioggia battente. Derivante da Dalle Alpi al mare Adriatico, la fonte d’acqua vitale è utilizzata per l’acqua potabile, l’irrigazioneprigione ed energia idroelettrica. Nella regione Piemonte del nord Italia hanno più di 170 comuni impostoo intende emettere, limitazione in materia di consumo di acqua, ovvero il divieto il suo utilizzo per scopi diversi da quelliè cibo, pulizie e per la salute. Chiunque sia stato sorpreso a usare l’acqua per irrigazione giardini, lavanderie o automobili potrebbero essere multati fino a 500 euro.

Il governo italiano ha dichiarato lo stato di emergenza in gran parte del nordPaese.

FRituale

In Francia, più di 14.000 persone sono state evacuate dalle aree del sud-ovest del Paese, colpiti da incendi boschivi.

Secondo i media locali, tre grandi incendi sono ancora attivi e quasi 11.000 ettari di terreno sono bruciati domenica, e il vento nutrire fiamme. 15 dipartimenti sono sotto allarme calore rosso e altri 51 dipartimenti sotto codice aranciavoidal nord-ovest della Francia alla Costa Azzurra.

Le temperature dovrebbe raggiungere i 40 gradi.

Parlamentaredi Ecologico Francesecomplicato Melanie Vogel ha twittato che la temperatura a superficiefilo la temperatura del suolo è stata misurata a 59 gradi in Spagna e 48 gradi nel sud della Francia.

Non è solo estate. egli è semplicemente infernoil e presto sarà la fine della vita umana se andiamo avanti con la mancanza di azione per il clima, lei scrisse.

UK

Funzionari del governo britannico hanno avvertito che il paese deve prepararsi per i giorni più caldi della sua storia, con temperature che dovrebbero raggiungere i 40 gradi oggi e domani. Il Met Office ha emesso il suo primo allarme rosso per caldo estremo, il che significa che le persone sane, non solo quelle vulnerabili, potrebbero essere a rischio di malattia e morte.

Sabato si è tenuto un consiglio dei ministri d’urgenza – il secondo sulla questione – per discutere dell’ondata di caldo. Il ministro Kit Malthouse ha affermato che il Regno Unito sta lavorando per assicurarsi di aver preso “i passi giusti”, incluso “il sostegno alle scuole, ai servizi sanitari e di emergenza e alla gestione dei disastri. Grandi eventi e reti di trasporto del Regno Unito”.

Il portavoce del Met Office Grahame Madge ha esortato le persone che hanno parenti o vicini vulnerabili a “assicurarsi di prendere le precauzioni appropriate… perché se le previsioni sono quelle che pensiamo saranno nella zona rossa del codice, la vita delle persone è in pericolo”.

Editore: MB

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.