L’ondata di caldo estremo, che ha colpito l’Europa occidentale e centrale, si sta dirigendo verso la Romania. I provvedimenti presi dalle autorità

L’ondata di caldo, che ha colpito l’Europa centrale e occidentale, si sta dirigendo verso il nostro Paese. Arsița si è stabilizzata da domenica mattina, quando in molte parti del paese la temperatura era di 29 e 30 gradi, alle 10:00.

Le autorità dell’ovest del Paese, dove da lunedì il disagio termico sarà più intenso, si preparano a intervenire, mentre gli agrometeorologi affermano che l’ondata di caldo sta accentuando la siccità, a causa della quale già soffrono molte colture.

In arrivo temperature superiori ai 35 gradi Celsius

Da lunedì un’ondata di caldo colpirà la Romania, con temperature superiori ai 35 gradi. L’ovest del paese sarà colpito prima, poi il sud del paese. I meteorologi affermano che entro la fine della settimana avremo valori fino a 37-38 gradi Celsius.

A Timișoara, le autorità affermano che per almeno due giorni di seguito sono necessarie temperature superiori ai 35 gradi per poter aprire i centri di primo soccorso. I medici consigliano alle persone di evitare di uscire a mezzogiorno.

Dan Ciapa, specialista in medicina d’urgenza SCJU Timișoara:La loro salute peggiora durante i loro viaggi. Devono recarsi in un luogo ombreggiato, sia esso un negozio, sia esso qualsiasi cosa, idratarsi adeguatamente e, se necessario, chiamare il numero unico di emergenza“.

Leggi anche

Ondata di caldo estremo nell'Europa meridionale.  Turisti e gente del posto si sono divertiti nella famosa fontana del Trocadero a Parigi

Il caldo aggrava la siccità. Gli specialisti affermano che, sebbene le piogge della scorsa settimana abbiano aiutato i raccolti, non sono ancora state sufficienti, dopo un inverno e una primavera quasi privi di pioggia.

Daniel Alexandru, capo del laboratorio di agrometeorologia dell’ANM: Questo è un deficit molto grande di acqua nel suolo. Il fenomeno della siccità è presente in tutte le regioni del Paese, sia in primavera che in autunno. Le alte temperature avranno effetti negativi sulle colture, stiamo parlando di mais e girasoli“.

L’Italia affronta la peggiore siccità degli ultimi 70 anni

L’Italia sta affrontando la peggiore siccità degli ultimi 70 anni, in particolare nel nord e nel centro del Paese. In Lombardia è stato dichiarato lo stato di emergenza. Le acque dei fiumi più importanti si sono prosciugate fino al 50% e in più di 100 località il consumo di acqua di rubinetto è limitato. Agli italiani non è più consentito lavare le auto, innaffiare i giardini o riempire le piscine.

Temperatura record assoluta, oltre i 40 gradi, in Spagna, Francia e Grecia

Record di temperatura assoluta di oltre 40 gradi sono stati registrati in Spagna, Francia e Grecia. In molte zone, gli incendi boschivi sono difficili da estinguere. In Spagna, tremila persone sono state evacuate dal percorso delle fiamme.

L’ondata di caldo è accompagnata anche da fenomeni estremi. Un uomo che praticava kitesurf in Normandia, nel nord-ovest della Francia, è morto a causa di improvvise raffiche di vento forte. L’uomo è stato completamente raccolto e gettato contro la finestra di un ristorante sulla riva. Altre cinque persone sono rimaste ferite sulla stessa spiaggia.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.