L’Italia vuole aiutare la Romania a ripulire le mine nel Mar Nero

L’Italia sta studiando la possibilità di fornire supporto alla Romania per le operazioni di sminamento nel Mar Nero e potrebbe completare il numero di truppe in Ungheria e Bulgaria, ha annunciato il premier italiano Mario Draghi, secondo l’agenzia ANSA.

L’Italia potrebbe offrire supporto alla Romania per le operazioni di sminamento del Mar Nero – Ionuț Felea / Facebook Forze navali rumene

In un discorso al Senato italiano giovedì, il premier Mario Draghi ha affermato che è allo studio la possibilità di sostenere la Romania per lo sminamento marittimo nel Mar Nero.

“La Nato ha intensificato le azioni sul fianco orientale, e il contributo italiano è di 2.500 membri; nel medio termine siamo pronti a portare a termine gli impegni in Ungheria e Bulgaria rispettivamente con 250 e 750 soldati, in accordo con le azioni dei nostri alleati e stiamo analizzando la possibilità di supportare la Romania per lo sminamento marittimo nel Mar Nero e la Slovacchia per la difesa antiaerea”ha detto giustamente il Presidente del Consiglio italiano ciclo continuo.

Draghi, sulla guerra in Ucraina: “L’Italia è favorevole all’armistizio e alle trattative”

Mario Draghi ha affermato che l’Italia insiste nell’individuare una soluzione negoziata al conflitto tra Russia e Ucraina. “La guerra è giunta all’85° giorno; la speranza dei russi di conquistare in breve tempo vaste aree ha incontrato la resistenza del popolo ucraino. L’Italia è favorevole all’armistizio e alle trattative”ha sottolineato Mario Draghi.

“Per evitare l’aggravarsi della crisi umanitaria, dobbiamo raggiungere al più presto un cessate il fuoco e il rilancio dei negoziati. Questa è la posizione dell’Italia, dell’Unione Europea e che ho condiviso con il presidente Biden. L’Italia agirà di concerto con partner e alleati per ogni possibilità di mediazione, ma l’Ucraina, e non qualcun altro, deciderà che tipo di pace accetterà, una pace senza l’Ucraina non sarebbe accettabile”insistette il Presidente del Consiglio italiano.

Mario Draghi ha chiesto il coordinamento e l’efficienza degli investimenti militari e di sicurezza a livello di Unione Europea.

Potete seguire le notizie dell’Observer su Google News!

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.