Le multe rovinano le vacanze dei rumeni. Quanto sei penalizzato se infrangi le regole in Italia, Spagna o Montenegro

La gioia delle vacanze può essere offuscata da multe di decine o addirittura centinaia di euro se non rispettiamo le regole dei paesi in cui viaggiamo.

La maggior parte degli stati europei ha regole severe sul traffico o sui trasporti pubblici, con multe pungenti. E coloro che sono presi con il piede sbagliato non possono entrare di nuovo in questo paese finché non hanno pagato i loro debiti.

Monica Ponta-Habian ha viaggiato in molti paesi nel tempo e ci dice che spesso finiva con multe per negligenza.

Monica Ponta Habian: “In Spagna abbiamo noleggiato un’auto, a Malaga, e la società di noleggio ci ha fermato. Ci hanno fermato dal conto personale che avevamo, hanno sospeso la mia garanzia, hanno sospeso la nostra multa. Per 20, 25 l’ora in più ho pagato 60 euro In Serbia, Montenegro da 10 chilometri di differenza all’ora le multe sono molto dure e severe ti chiedono da 50 euro, se hai superato il limite di velocità”.

In Italia, ad esempio, un viaggio senza biglietto dell’autobus è punito anche con la multa di 77 euro, importo che raddoppia se non viene pagato in breve tempo.

Leggi anche

Ministro del Turismo greco: i rumeni possono venire in Grecia solo con il bollettino, non hanno più bisogno di essere vaccinati

Le agenzie fiscali dei paesi dell’Unione Europea inviano la sanzione in una busta al loro domicilio, in Romania, per posta o tramite altri corrieri.

La maggior parte delle multe ricevute dai rumeni all’estero sono nel traffico. E questo perché le regole del traffico possono essere diverse da paese a paese.

Puoi ricevere multe di decine o addirittura centinaia di euro, ad esempio, se non indossi la cintura di sicurezza nemmeno sugli autobus, o se superi il limite di velocità anche di 5 chilometri orari. Quindi, prima di metterti in viaggio, è una buona idea dare un’occhiata al sito web del Ministero degli Affari Esteri, dove puoi trovare informazioni aggiornate sulle regole del traffico per ogni paese. Tutto quello che devi fare è andare su “Suggerimenti, Avvisi di viaggio”, premere “Condizioni di viaggio”, quindi selezionare il paese verso cui stai viaggiando.

Leggi anche: Qual è il prossimo passo per il principe Paolo di Romania, dopo il suo arresto a Parigi. Il rischio che fa pensare alla giustizia francese

Sarebbe meglio pagare la multa sul posto. Nella maggior parte dei paesi, gli importi vengono dimezzati se pagati tempestivamente. In caso contrario, l’ufficio delle imposte di ogni stato europeo emette una denuncia alla frontiera e i rumeni che non pagano le multe non possono entrare nel Paese una seconda volta se sono indebitati. La stessa cosa accade in Romania, con gli stranieri che accumulano multe, a prescindere dall’importo. L’anno scorso, ad esempio, lo stato rumeno ha recuperato 9 milioni di lei da turisti stranieri sotto forma di multe.

Ciprian Enea, Consulente Turismo: “Su Google puoi trovare blog, piattaforme, community su Facebook, puoi chiedere ai viaggiatori esperti, che lo fanno frequentemente. Sono leggi abbastanza serie, sono leggi trattate seriamente e severamente da alcuni paesi”.

Leggi anche: Colombia: almeno 49 detenuti sono stati uccisi durante un tentativo di fuga

Ci sono anche stati in cui le procedure sono ancora più difficili. Negli Stati Uniti, ad esempio, ci si trova addirittura davanti a un giudice che determina la multa, ma anche il termine entro il quale deve essere pagata.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.