Attrice italiana di film per adulti, uccisa e scaricata sul ciglio di una strada. Il suo vicino, un impiegato di banca, è stato arrestato

Il corpo smembrato di un’attrice cinematografica per adulti, riposto in diversi sacchi della spazzatura, è stato scoperto dalla polizia di Brescia. Carol Maltesi aveva 26 anni ed era madre di un bambino di 6 anni. Un vicino di casa di 43 anni, impiegato di banca, ha confessato di averla uccisa.

Carol Maltesi, che ha lavorato sotto il nome d’arte Charlotte Angie, aveva recitato in numerosi film erotici ed era attiva in OnlyFans. È stata vista viva l’ultima volta a gennaio vicino alla sua casa di Rescaldina, vicino a Milano. Davide Fontana, 43 anni, è stato arrestato dopo aver confessato il delitto, secondo Corriere della Sera.

La polizia ha trovato il corpo smembrato e l’ha riposto in diversi sacchi della spazzatura dieci giorni fa a Borno, in provincia di Brescia. Si pensa che i resti siano stati conservati in un congelatore per diversi mesi e recentemente siano stati scaricati sul ciglio di una strada.

Gli investigatori sono stati in grado di identificarlo dopo aver pubblicato le foto dei 12 tatuaggi identificati sul suo corpo e aver ricevuto chiamate da persone che li hanno riconosciuti.

Fontana è stato trovato dopo che la sua auto è stata catturata da più telecamere del traffico nella zona di Borno vicino al luogo in cui è stato scoperto il corpo. Chiamato alla polizia per rilasciare una dichiarazione, ha rilasciato diverse dichiarazioni contrastanti che lo hanno lasciato a vuoto.

Carol Maltesi, madre di una bambina di sei anni, ha iniziato a lavorare come attrice in film per adulti all’inizio della pandemia, dopo aver perso il lavoro. Aveva iniziato una relazione con il suo vicino Davide Fontana all’inizio di quest’anno, ma secondo quanto riferito si sarebbe lasciata subito dopo.

Fontana ha detto alla polizia di averla uccisa con un martello durante un gioco erotico e di voler coprire il crimine. Quindi avrebbero bruciato la sua faccia, per nascondere la sua identità, dopo di che ha smembrato il suo corpo e l’ha tenuto nel congelatore per un po’.

Carol avrebbe dovuto partecipare a un festival erotico a Milano all’inizio di questo mese, ma non si è presentata.

Dopo averla uccisa, Fontana ha usato il suo telefono e ha mandato un messaggio alla madre della giovane dicendo che aveva rinunciato ai film per adulti ma non aveva tempo per spiegare i suoi piani. Fontana ha anche risposto ai messaggi dei fan preoccupati che hanno riconosciuto i tatuaggi dicendo: “Sì, i tatuaggi sembrano miei, ma sto bene”.

“La sospettata ha confessato il crimine dopo essere stata confrontata con le prove. Ha usato il suo telefono e le ha persino pagato l’affitto per far sembrare che fosse ancora viva”, ha detto alla stampa italiana la procuratrice Lorena Ghibaudo. .

Fontana è stato arrestato per omicidio aggravato e smembramento di cadavere.

Editore: DC

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.