Sorin Strutinsky non sarà estradato. Il socio in affari di Radu Mazăre resta in Italia per scontare la sua seconda condanna in Romania

L’uomo d’affari Sorin Strutinsky non sarà portato in Romania. Il socio in affari di Radu Mazăre resta in Italia per scontare la seconda condanna in Romania, secondo informazioni ottenute esclusivamente da GġANDUL.

Sorin Strutinsky è stato condannato, in due distinti casi, a 10 anni e 4 mesi di reclusione, rispettivamente a 5 anni. A seguito della fusione delle due condanne, l’imprenditore ha scontato 10 anni, 4 mesi e 20 giorni.

Sorin Strutinsky si è arreso il 16 febbraio 2021 alle autorità di Bologna.

“Strutinsky Gabriel Sorin è stato arrestato il 16.02.2021, in Italia, sulla base del MEA emesso il 07.07.2020 dall’autorità giudiziaria rumena, rispettivamente il tribunale di Costanza. A giudicare dal caso, il tribunale italiano, con decisione, ha deciso di rifiutare la consegna e riconoscere la decisione emessa dal tribunale rumeno. La decisione è definitiva. La persona è stata incarcerata nel penitenziario di Verona, scontando una pena detentiva di 10 anni, 4 mesi e 20 giorni (dalla detrazione dell’arresto per consegna)”, inviato al Ministero della Giustizia, su richiesta di GANDUL.

Strutinsky è stato infine condannato il 6 luglio 2020 dalla Corte d’Appello di Costanza a 10 anni e 4 mesi di carcere per spaccio di influenza, falsificazione in atti privati ​​e riciclaggio di denaro. Ha ricevuto tale condanna perché ha richiesto ad un informatore il 10% del valore delle fatture fiscali che dovevano essere incassate dalla società commerciale rappresentata dal segnalante, sulla base di tre contratti stipulati con la Direzione Litorale di Dobrogea (DADL).

Successivamente, il 3 febbraio, l’uomo d’affari di Costanza è stato finalmente condannato nel caso “Polaris” a 5 anni di carcere con esecuzione.

Chi è Sorin Stroutinsky

Sorin Strutinsky è uno dei più importanti milionari della Romania. Partner in affari e amici intimi di Radu Mazăre (ex sindaco di Constanța) e Nicușor Constantinescu (ex presidente di CJ Constanța), i tre si conoscono da quando hanno frequentato i corsi al Marine Institute.

Strutinsky, Mazăre e Constantinescu gestiscono attività commerciali dagli anni ’90, in particolare a capo di un potente gruppo di stampa locale (Telegraf).

A proposito di Sorin Strutinsky, la stampa scriveva spesso che era “l’eminenza grigia” del gruppo, la persona che teneva i conti di tutte le società di proprietà.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.