Situazione catastrofica in Italia: centinaia di persone evacuate dagli incendi boschivi ed esplosioni di serbatoi di gas liquefatto

I vigili del fuoco in Toscana hanno combattuto un incendio che ha costretto l’evacuazione di centinaia di persone e ha fatto esplodere i serbatoi di gas liquefatto mercoledì, mentre il fumo di un incendio esploso nel nord-est dell’Italia ha causato la chiusura di una fabbrica di 3.000 dipendenti del costruttore navale Fincantieri, riferisce Reuters.

L’Italia combatte gli incendi boschivi – Profimedia Images

Altri incendi sono scoppiati in varie parti d’Italia questa settimana mentre le temperature continuano a salire.

Nove città sono poste mercoledì sotto il livello di allerta per ondata di caldo più alto del paese, che avverte di gravi rischi per la salute causati dalle alte temperature. Per giovedì le allerte saranno 14, comprese Roma, Milano e Firenze.

Le temperature dovrebbero raggiungere i 40 gradi Celsius nelle regioni settentrionali e centrali questa settimana, così come nell’Italia meridionale, in Puglia e nelle isole della Sardegna e della Sicilia.

Centinaia le persone evacuate in Toscana

Mercoledì, in Toscana, un incendio scoppiato lunedì sera ha continuato a manifestarsi nei pressi della città di Lucca, dopo aver distrutto circa 560 ettari di bosco.

Inoltre, circa 500 persone sono state evacuate, e le fiamme sono divampate nella notte, provocando l’esplosione di alcune bombole di gas liquefatto, ha affermato su Twitter il governatore della regione, Eugenio Giani. “Alcuni fronti si sono intensificati a causa del vento”, ha aggiunto.

Nel nord-est del Friuli-Venezia Giulia i residenti sono stati invitati a restare in casa a causa del fumo denso provocato dall’incendio scoppiato martedì nel Carso, al confine con Slovenia e Croazia. Di conseguenza, il costruttore navale Fincantieri è stato costretto a chiudere lo stabilimento nella città portuale di Monfalcone.

Potete seguire le notizie dell’Observer su Google News!

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.