Malato di cancro, possibilità di una nuova vita attraverso la chirurgia robotica. Insegnante. Dr. Nicolae Crişan: Ho ricreato un’altra vescica dall’intestino. Il rene può essere preservato rimuovendo solo il tumore

Il Professore emerito Dr. Ioan Coman, fondatore della chirurgia robotica in Romania, e il Professore emerito Dr. Nicolae Crișan, responsabile della disciplina di urologia presso l’UMF Cluj Napoca, sono stati ospiti della giornata presso l’Health Academy, dove hanno parlato dell’applicabilità della robotica in urologia.

La chirurgia robotica è una tecnologia all’avanguardia che consente procedure chirurgiche minimamente invasive e l’esecuzione di operazioni complesse con grande precisione, flessibilità e controllo. Spesso utilizzato in urologia, ginecologia, chirurgia toracica o digestiva, supera i limiti della chirurgia convenzionale a cielo aperto, oltre a quelli della chirurgia laparoscopica, e migliora le capacità tecniche del chirurgo.

Di recente, il dottor Nicolae Crişan ha operato roboticamente un cancro alla vescica infiltrato. Ha rimosso la vescica, ha ripulito i linfonodi pelvici e ha creato un’altra vescica dall’intestino, il tutto roboticamente, con alcune punture della pelle. Il paziente era al mattino con tutte le costanti bioumorali del tutto normali. Pertanto, le condizioni del paziente operato da robot sono sorprendenti rispetto al paziente con cancro alla vescica operato in modo convenzionale.

Inizio lento, progressi audaci

“Abbiamo a lungo considerato che questo intervento mininvasivo fosse rivolto a patologie leggere, patologie benigne. Gli interventi su larga scala non si prestano alla chirurgia mininvasiva. Possiamo dire, allo stato attuale, che la situazione è esattamente l’opposto, minimamente la chirurgia invasiva, infatti, porta i massimi benefici, e la morbilità si riduce notevolmente.Se siamo partiti timidamente, con semplici interventi, gradualmente le indicazioni si sono estese alla nefrectomia parziale in cui si vuole preservare il rene del paziente e rimuovere solo la massa tumorale – un vantaggio con un forte impatto sul sistema sanitario – perché l’unico paziente che non finisce in dialisi con costi aggiuntivi, e si è ritrovato con procedure di asportazione vescicale, con ricostruzione del reservoir, chirurgia laparoscopica minimamente invasiva, ma soprattutto chirurgia robotica, ” ha spiegato il dottor Nicolae Crişan.

Il dott. Ioan Coman aggiunge: “Vorrei che non ci facessimo capire che interveniamo roboticamente solo su piccoli tumori, ma anche su reni con invasione venosa, compresi i tumori infiltranti della vena cava e altri. La chirurgia plastica, la chirurgia ricostruttiva, le deformità, praticamente tutta l’oncologia urologica possono essere risolte roboticamente, il che significa molto”.

Che cos’è esattamente la chirurgia robotica?

A detta di tutti, questa è un’area della chirurgia in cui l’attrezzatura robotica avanzata assiste i chirurghi durante l’intervento chirurgico. Con una vista tridimensionale ad alta risoluzione del campo operatorio e l’ausilio di uno strumentario all’avanguardia, i chirurghi possono eseguire operazioni complesse senza dover eseguire incisioni di grandi dimensioni, come accade nella chirurgia a cielo aperto. Per il paziente, la chirurgia robotica significa ricoveri ridotti, meno complicanze, dolore e sanguinamento ridotti, guarigione più rapida, cicatrici più piccole e meno visibili e maggiore sicurezza grazie a una migliore precisione chirurgica.

La chirurgia robotica è utilizzata con successo negli studi di chirurgia generale, urologia e ginecologia. Esiste un’ampia varietà di procedure in cui questa tecnica può essere utilizzata come resezioni del colon, chirurgia bariatrica, trattamento di ernie e reflusso gastroesofageo, gastrectomie, cura dell’acalasia, chirurgia del pancreas e chirurgia della milza in chirurgia generale, isterectomie, miomectomie e chirurgia dell’endometriosi . in ginecologia ma anche prostatectomie, nefrectomie parziali o totali, escissione di cisti, cistectomie o pieloplastica in urologia

Intervista esclusiva qui:

Rimani aggiornato con le ultime novità. Segui DCNews e così via Google News

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.