Budget di 800.000 lei fornito dal municipio di Braşov per l’organizzazione del Forum delle città verdi

Municipio di Brasov conta sulla presenza di almeno 300 ospiti al Convegno Ambientale che si svolgerà a Forum Città verdiun evento che si svolgerà all’inizio di settembre, una parte significativa del budget dell’evento, 800.000 lei, essendo destinato al trasporto e all’alloggio dei circa 50 relatori, nonché al tavolo e ai “coffee break” per gli altri ospiti.

Durante una conferenza stampa convocata presso l’organizzazione del FOV, il sindaco di Brasov, Allen Coliban, e il capo dell’ufficio relazioni esterne, turismo ed eventi del municipio di Brasov, Nicoleta Cârjan, hanno presentato il programma dell’evento, ma non ha specificato quali fondi sarebbero stati spesi per 800.000 lei, il denaro stanziato dal bilancio locale, per la sua organizzazione.

“Ci sono approssimazioni per ogni sezione (dell’evento – ndr). Man mano che concludiamo gli acquisti per ciascuna, presenteremo, come abbiamo fatto l’anno scorso, un budget dettagliato per l’evento. L’organizzazione è ancora in costruzione, vorrei non mi piace anticipare ora queste somme, che, tra 30 giorni, non saranno più valide”, Ha menzionato Nicoleta Carjan.

L’unico importo anticipato dai due è quello di 150.000 lei, necessario per l’organizzazione del Convegno Ambientale, che si svolgerà all’interno del FOV, in tre giorni – dal 5 al 7 settembre – al Teatro Drammatico, e che coprirebbe il costi di schermi diretti, impianti audio adeguati all’evento, traduzione simultanea, trasmissione online, arredamento, badge con codici a barre, ecc. che verrà utilizzato.

Secondo Cârjan, a questo evento sono attesi dai 300 ai 500 ospiti – rappresentanti delle autorità locali e nazionali in Europa, della società civile e del mondo degli affari, ma il dipendente del municipio non ha potuto specificare il budget necessario per il trasporto, l’alloggio ei pasti. per loro. Tuttavia, ha affermato che, al di fuori del budget dell’evento, sarebbe stata pagata anche la stampa: un catalogo dell’evento e la pubblicità in una pubblicazione con un profilo degli eventi.

Tra gli ospiti che hanno già confermato la loro partecipazione, di persona o online, Tanczos Barna – Ministro dell’Ambiente, delle Acque e delle Foreste, Marjut Akola – Ambasciatore di Finlandia in Romania, sindaci, vicesindaci o rappresentanti dei comuni di Deinze e Mouscron ( Belgio), Niš (Serbia), Valčncia (Spagna), Bijeljina (Bosnia ed Erzegovina), Norimberga (Germania), Florea Marin – Presidente dell’Associazione degli Amministratori Pubblici della Romania, Architetti e Specialisti in ambiente e mobilità urbana dalla Germania, Great Gran Bretagna, Svizzera, Italia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Cile, Repubblica di Moldova e Romania, oltre a esperti del Ministero dell’Energia, del Ministero dell’Ambiente, delle Acque e delle Foreste e della Banca Europea per gli Investimenti.

Come lo scorso anno, la struttura del Forum prevederà il convegno sui temi ambientali, con i temi: “The Power of Alternative Transport”, “The Power of Renewable Resources” e “The Power of Community”, quello rivolto alle imprese . persone (il quarto giorno, 8 febbraio), nonché una serie di attività rivolte al grande pubblico, finanziate dal comune, attraverso la guida ambientale, o realizzate da organizzazioni partner. Novità rispetto all’edizione dello scorso anno nella struttura del convegno saranno i laboratori pratici rivolti ai dipendenti pubblici, nei quali potranno conoscere la costruzione di un piano di mobilità, la progettazione di una strategia di efficienza energetica per gli edifici o il sviluppo di un piano di digitalizzazione di un municipio.

Oltre al budget approvato dal Comune di Braşov, di 800.000 lei, parte delle attività per il pubblico si svolge attraverso i progetti dichiarati vincitori dalla Guida ambientale, per i quali il comune ha stanziato 500.000 lei quest’anno e che comprendeva il requisito che almeno una delle azioni finanziate dal progetto debba aver luogo durante il periodo FOV. Si tratta di “Mobilità lenta – Escursioni “premium” a Braşov”, un progetto dell’Associazione turistica SKV Carpathian Transylvania; la seconda edizione “Street Delivery Braşov Shared Spaces”, organizzata dalla Fondazione Cărturesti; “Frankencycle – progetto sociale, ambientale e di mobilità”, dell’Associazione “Noua Uzina”, che si propone di riutilizzare vecchie biciclette; “Recycled Sounds”, il progetto attraverso il quale l’Associazione Culturale Fanzin desidera realizzare 7 installazioni musicali per bambini, realizzate con materiali di riciclo; “Braşov, un esempio per le aree verdi urbane” il progetto attraverso il quale l’Associazione Propark – Fondazione per le Aree Protette vuole portare un aumento della qualità di cinque aree verdi intorno agli isolati e “Co2Lectam separate together!”, la campagna educativa sul necessità di raccolta differenziata avviata da The Institute Foundation sono i sei progetti che hanno ottenuto il finanziamento.

Allo stesso tempo, il programma FOV prevede anche le attività realizzate dai partner coinvolti nel festival: “Recycling Games”, avviato da Comrest, “Green Family Event”, Blumenfest, attività nei centri commerciali AFI e Coresi o nell’Avantgarden distretto, oltre a una fiera per i produttori locali, la sfilata dei ciclisti e il Festival del cinema alpino. AGERPRES

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.